Bonus 600 Euro INPS: A Chi Spetta e Come Presentare la Domanda

| azienda
Bonus 600 Euro

Inps pubblica le istruzioni per richiedere il bonus 600 euro per lavoratori autonomi, liberi professionisti, collaboratori coordinati e continuativi, lavoratori stagionali e dello spettacolo

Bonus da 600 euro per lavoratori autonomi, liberi professionisti, collaboratori coordinati e continuativi, lavoratori stagionali e dello spettacolo. Dall’1 Aprile sul sito INPS è possibile inviare la domanda, anche con il Pin semplificato, per il bonus di 600 euro

Bonus 600 euro: A Chi Spetta

Bonus 600 euro

L'indennità per il mese di marzo, spiega l'Inps, è destinata a 5 categorie:

  • liberi professionisti non iscritti a casse di previdenza obbligatoria;
  • lavoratori autonomi (commercianti, artigiani e coltivatori diretti),;
  • stagionali del turismo;
  • collaboratori coordinati e continuativi
  • addetti dello spettacolo

Questi professionisti non devono essere titolari di pensione né essere iscritti ad altre forme previdenziali obbligatorie. 

Per i collaboratori e i liberi professionisti titolari di partita Iva ci sono 203,4 milioni; per i commercianti, gli artigiani i coltivatori diretti, i mezzadri e i coloni iscritti alla gestione speciale dei lavoratori autonomi lo stanziamento è di 2.160 milioni; per i lavoratori stagionali, del turismo e degli stabilimenti termali le risorse ammontano a 103,8 euro; per gli operai agricoli a tempo determinato lo stanziamento è di 396 milioni mentre per i lavoratori dello spettacolo lo stanziamento è di 48,6 milioni. Se si considerano le risorse per un mese potrebbero avere il bonus circa 4,8 milioni di lavoratori. L'indennità potrà essere chiesta anche dai lavoratori dello spettacolo, purché abbiano versato nel 2019 almeno 30 contributi giornalieri e non abbiano avuto un reddito superiore a 50.000 euro. Questi lavoratori non devono essere titolari di rapporto di lavoro dipendente al 17 marzo per chiedere l'indennità.

Bonus 600 euro: Come Presentare Domanda

Bonus 600 Euro

Le istruzioni per chiedere il bonus da 600 euro sono contenute in una circolare appena pubblicata (n.49 del 30 marzo 2020) e chiariscono che per l'indennità di 600 euro non è prevista alcuna contribuzione figurativa. L'indennità non contribuisce alla formazioni del reddito. Si legge sulla circolare INPS, “che le domande per usufruire della prestazione potranno essere presentate a partire dal primo aprile 2020. Se si desidera il pagamento con accredito su conto corrente, accertarsi di avere a portata di mano le proprie coordinate bancarie”.

La domanda per il bonus all'Inps andrà presentata per via telematica attraverso i consueti canali (Pin, Spid, Carta di identità elettronica e Carta dei servizi oltre al Contact center) ma sarà possibile accedere a una richiesta di Pin semplificata. Le domande dovrebbero partire domani ma il rilascio del servizio sarà comunicato con un nuovo messaggio. A questo si potrà accedere con modalità di identificazione - data l'emergenza, scrive l'Inps -  "più ampie e facilitate rispetto al regime ordinario".

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali