Canone Rai, Come Evitare l'Addebito Fino a Fine Anno

| casa
canone rai

Se non hai un televisore hai tempo fino al 2 Luglio 2018 per comunicarlo all’Agenzia delle Entrate ed essere esentato dal Canone Rai

Il Canone Rai è un'imposta sulla detenzione di un apparecchio radiotelevisivo e dovuta da chiunque ne abbia uno in casa. Ma se fino al 2015 il canone Rai si pagava ogni anno tramite bollettino postale, dal 2016 le regole sono cambiate. Con la Legge di Stabilità 2016 il pagamento avviene direttamente tramite addebito sulle fatture emesse dalle imprese elettriche in dieci rate mensili, da gennaio a ottobre di ogni anno.

Ma perché l’addebito del Canone Rai direttamente in bolletta? Questo perché si presume che chiunque abbia un’utenza per fornitura di energia elettrica detenga anche un apparecchio tv: in altre parole, se un’abitazione ha un contratto attivo di fornitura di energia elettrica, sicuramente in quell’abitazione ci sarà un apparecchio televisivo e quindi si addebita in bolletta anche il canone Rai.

Questo è vero nella maggior parte dei casi, ma non in tutti. Come informa la stessa Agenzia delle Entrate, chi non possiede il televisore e non vuole quindi l’addebito automatico in bolletta dovrà presentare una dichiarazione sostitutiva all’Agenzia delle Entrate. Questa dichiarazione testimonia il fatto che non è detenuto un televisore (nemmeno da un altro componente della famiglia) all’interno dell’abitazione in cui c’è il contratto di fornitura di elettricità.

Ma dove trovare la dichiarazione sostitutiva? E come presentarla?

Canone Rai: Come Non Pagarlo

canone rai

Come abbiamo già spiegato nell’articolo sul Canone Rai e Cosa Fare per Non Pagarlo, se non possiedi un televisore e non vuoi pagare per un servizio di cui non usufruisci, entro il 2 luglio 2018 potrai presentare la dichiarazione sostitutiva di non detenzione per essere esonerato dall’addebito in bolletta per il secondo semestre dell'anno.

Per inviare la dichiarazione basterà scaricare il modello di dichiarazione sostitutiva dell’Agenzia delle Entrate. Sono 3 i modi per presentare la dichiarazione sostitutiva:

  • direttamente dal contribuente (o dall’erede) tramite una specifica applicazione web disponibile sul sito internet dell’Agenzia delle entrate: in questo caso sono necessarie le credenziali Fisconline o Entratel rilasciate dall’Agenzia delle Entrate;
  • tramite spedizione a mezzo del servizio postale in plico raccomandato senza busta all’indirizzo: Agenzia delle entrate - Ufficio Torino 1 - Sportello abbonamenti TV - Casella postale 22 - 10121 Torino (attenzione però, considera che i tempi di consegna di una raccomandata sono solitamente da 4 a 6 giorni lavorativi, sabato e festivi esclusi)
  • tramite PEC, la Posta Elettronica Certificata, purché la dichiarazione stessa sia sottoscritta mediante firma digitale. La dichiarazione firmata digitalmente dovrà essere inviata mediante PEC personale all'indirizzo cp22.sat@postacertificata.rai.it, entro il 2 Luglio 2018.
Richiedi PECRichiedi Aruba PEC

Online, Facile e Veloce

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali