Fattura Elettronica 2019: Come Fare Fattura a Privati Senza Partita IVA?

| azienda
fattura elettronica a privati

La fattura elettronica è obbligatoria anche per le fatture emesse a privati senza partita IVA. Ma come emetterne una?

Come ogni novità radicale, anche la fattura elettronica ha bisogno di un periodo di assestamento che permette di abituarsi lentamente ai nuovi cambiamenti.

Fatta questa premessa, trattiamo oggi di un caso particolare di emissione di una fattura elettronica: la fattura elettronica a privati senza partita IVA. Si tratta ad esempio del caso in cui un professionista come un medico emette una fattura verso un paziente (persona fisica) in possesso del solo codice fiscale, o di un’impresa edile che emette fattura per una ristrutturazione. Come fare? Continuando nella lettura di questo articolo ti spiegheremo come fare, è semplicissimo!

Non tutti i privati a cui vogliamo emettere fattura sono in possesso di partita IVA: chi non esercita alcuna attività di impresa, arte o professione ti fornirà semplicemente il codice fiscale. Ma come emettere fattura elettronica anche per questi clienti (il famoso B2C, business to consumer) a chi non ha un codice univoco? La fattura elettronica è infatti entrata in vigore dal 1° gennaio 2019 per tutte le transazioni, e dunque anche per quelle rivolte ai clienti finali.

Fattura Elettronica a Privati Senza Partita IVA: Quale Canale

fatturazione elettronica a privati

Partiamo innanzitutto dal canale da utilizzare per emettere una fattura elettronica a privati senza partita IVA: Le fatture elettroniche andranno trasmesse, come di consueto, in formato elettronico tramite il Sistema di Interscambio, utilizzando il Software di Fatturazione Elettronica Più Conveniente. Inoltre, una copia andrà consegnata in formato cartaceo o in PDF al cliente. Quest’ultimo non è tenuto alla conservazione del documento per 10 anni, come imprese e liberi professionisti, ma se ha intenzione di chiedere detrazioni fiscali e agevolazioni sarà bene conservarne una copia per poter presentare la documentazione.

Fattura Elettronica a Privati Senza Partita IVA: Come Fare

fattura elettronica a privati

Ma come fare nella pratica a emettere una fattura elettronica a privati senza partita IVA?

Come appena detto, anche le fatture elettroniche a privati senza partita IVA sono da trasmettere al Sistema di Interscambio, indicando il codice fiscale del cliente nell’apposito campo riservato a questo valore. Ma cosa inserire nel campo obbligatorio dedicato al codice destinatario? Il codice destinatario, lo abbiamo già ricordato nel nostro articolo su Come si Ottiene il Codice Destinatario, è un codice di sette cifre che chi emette fattura elettronica dovrà indicare all’interno della fattura stessa. Per emettere fattura a favore di un privato senza partita IVA basterà inserire il valore 0000000 (sette volte zero).

Il cliente, dal suo canto, avrà a disposizione la fattura non solo in formato cartaceo, ma anche nell’apposita area riservata ai singoli contribuenti sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali