Sospensione dall’Albo per i Professionisti Senza la PEC

| azienda
sospensione albo pec

Sospensione dall’albo per i professionisti iscritti in albi ed elenchi che non comunicano la propria PEC ai rispettivi ordini o collegi.

Con l’approvazione del Decreto Semplificazione da parte del Consiglio dei Ministri arrivano novità importanti anche per i professionisti, che possono andare incontro a sanzioni e sospensioni in caso di mancato rispetto dell’obbligo di comunicare il domicilio digitale all’ordine di appartenenza. A stabilirlo è l’articolo 29 del Decreto Legge Semplificazione, approvato dal consiglio dei ministri in data 7 luglio 2020: fra le tante misure contenute, prevede sanzioni pesanti per i professionisti che non comunicano la propria PEC, posta elettronica certificata, al proprio ordine di appartenenza.

Il provvedimento, si legge all’interno del Decreto Legge Semplificazione, intende “favorire l’uso della posta elettronica certificata nei rapporti tra pubblica amministrazione, imprese e professionisti, attraverso il completamento dei percorsi di transizione digitale”.

Con Aruba PEC aprire un indirizzo di Posta Elettronica Certificata è semplice ed economico!

Richiedi PEC Richiedi Aruba PEC

Online, Facile e Veloce

Sanzioni per i professionisti che non comunicano la propria Pec

sospensione albo pec

dell’amministrazione digitale, le quali “impongono alle imprese costituite in forma societaria, la comunicazione del proprio indirizzo Pec al Registro delle imprese e, ai professionisti iscritti in albi ed elenchi, la comunicazione ai rispettivi ordini o collegi”. Tuttavia, non era prevista alcuna sanzione in caso di inadempimento e la misura, in larga parte, non è stata rispettata.

Con l’articolo 29 del Decreto Legge Semplificazione le cose sono cambiate e sono previste pesanti sanzioni per chi non comunica la propria PEC. 

Nel caso di un professionista inadempiente iscritto all’albo scatterà in un primo momento una diffida. Se entro 30 giorni dalla notifica non si comunicherà il proprio indirizzo PEC, la diffida si commuterà in una sospensione a tempo indeterminato fino alla comunicazione dell’attivazione del servizio di Posta Elettronica Certificata.

Cambia anche il contenuto dell'obbligo: se prima i professionisti dovevano comunicare al proprio ordine un indirizzo Pec personale, ora dovranno comunicare il proprio domicilio digitale (in sostanza, un indirizzo elettronico certificato contenuto nell'Anagrafe nazionale della popolazione residente, ANPR, e reso disponibile a tutte le Pubbliche Amministrazioni e ai gestori di pubblici servizi).

Con Aruba PEC aprire un indirizzo di Posta Elettronica Certificata è semplice ed economico!

Richiedi PEC Richiedi Aruba PEC

Online, Facile e Veloce

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali