Come Chiedere Rimborso Spese per Coronavirus

| famiglia
Rimborso Spese per Coronavirus

Come richiedere i rimborsi o voucher per i viaggi, eventi e soggiorni che coinvolgono zone dove sono scattate misure contro il virus.

Il Coronavirus ha colpito l’Italia che si classifica come il terzo Paese più colpito al mondo. Ma anche sotto il profilo economico il coronavirus sta facendo vedere i suoi effetti, con misure cautelative imposte dal Governo per far fronte all’emergenza, obbligando di fatto moltissime persone a rinunciare a viaggi e soggiorni già prenotati: eventi e voli annullati, concerti stoppati, partite di calcio a porte chiuse. Se ti stai chiedendo come poterti tirare indietro da una prenotazione per un volo, una vacanza o un soggiorno e annullare la prenotazione ottenendo il rimborso di quanto hai già pagato, ti consigliamo di continuare a leggere il nostro articolo.

Come disdire allora una prenotazione a causa del Covid-19?

Se hai prenotato un volo, treno, hotel ma sei impossibilitato a muoverti a causa del Coronavirus, ti farà piacere sapere che potrai chiedere il rimborso delle spese sostenute per treni, aerei, hotel, ecc. e relative a viaggi di piacere, concorsi pubblici, partite di calcio, manifestazioni, feste ed eventi vari che potranno essere integralmente rimborsati qualora si rinunci alle partenze a causa dell’emergenza Coronavirus!

Cause di forza maggiore

Nell’ipotesi in cui l’annullamento sia deciso dalle autorità statali, come ad esempio il blocco dei voli aerei per la Cina e le gite scolastiche, chi ha raccolto la prenotazione non può pretendere il pagamento e, qualora il corrispettivo sia stato già incassato, scatta il dovere di rimborsare quanto è stato già versato dal consumatore, a prescindere dalle regole in ambito di disdetta che il singolo servizio prevedeva.

Il fondamento del diritto a chiedere il rimborso sta nelle “cause di forza maggiore”. Il contratto di trasporto/soggiorno/pacchetto di viaggio/evento acquistato non può essere portato a esecuzione a causa dei rischi connessi all’epidemia di Coronavirus. Il viaggio/evento prenotato è diventato, infatti, impossibile da realizzare per “cause di forza maggiore” riconducibili, appunto, all’improvvisa ed imprevedibile epidemia che si sta diffondendo.

La situazione pertanto risulta inquadrabile nella sopravvenuta impossibilità di ricevere la prestazione per la quale è stato già corrisposto il prezzo o parte del prezzo con conseguente risoluzione del contratto, ai sensi dell’art. 1463 codice civile.

Attenzione! Se invece decidi in autonomia per la disdetta, indipendentemente dalle decisioni prese dall’Autorità o dall’ente organizzatore (in sostanza, “per paura” del contagio), non potrai ambire al rimborso.

Come Richiedere il Rimborso 

Il Codacons ha deciso di intervenire in favore dei cittadini coinvolti, ovvero tutti coloro che abbiano prenotato viaggi o abbiano in programma la partecipazione a eventi o manifestazioni ma non volessero prendervi parte a causa dell’emergenza sanitaria in corso.

Per questo, mette a disposizione degli interessati una diffida per chiedere alla Società interessata il rimborso totale del prezzo corrisposto per il volo/soggiorno/pacchetto viaggio/evento acquistato, e invitare l’ente competente al rimborso.

Trattandosi di un’espressa comunicazione di risoluzione di un contratto, se il vettore (cioè la compagnia aerea, l’agenzia viaggi, l’organizzatore dell’evento) non fornisce informazioni su come le comunicazioni di rimborso (o di richiesta voucher) debbano avvenire, consigliamo di utilizzare  le “vie ufficiali”, come raccomandata A/R o PEC, gli unici due strumenti in grado di fornire prova dell’avvenuta consegna del messaggio al destinatario.

La raccomandata è un servizio che spesso richiede lunghe file alle poste e perdite di tempo, ma in questo momento di emergenza le lunghe file e gli assembramenti nei luoghi pubblici sono proprio da evitare.

Oggi però l’alternativa c’è, e si chiama PEC, Posta Elettronica Certificata! Proprio come una raccomandata con ricevuta di ritorno, anche la PEC offre piena prova dell’invio e del ricevimento della comunicazione; in più offre prova del contenuto, ovvero del testo del messaggio, che viene certificato dal gestore della PEC.

Richiedi PEC Richiedi Aruba PEC

Online, Facile e Veloce

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali