Come Ottenere la Cittadinanza Italiana

| famiglia
cittadinanza italiana

Tutte le informazioni che cerchi per ottenere la cittadinanza italiana se hai mamma, papà o nonni italiani

Se sei un cittadino straniero e hai discendenti italiani (madre, padre, nonni, bisnonni, ecc), anche tu puoi richiedere la cittadinanza italiana. Ma come? Molte richieste di cittadinanza vengono respinte per problemi con la documentazione. Questo vuol dire che moltissimi cittadini stranieri si vedono negare la cittadinanza perché i documenti che hanno presentato:

  • non sono completi
  • non sono aggiornati
  • sono scaduti
  • non sono autenticati

Questo porta a un ulteriore prolungamento dei tempi, e ottenere la cittadinanza italiana potrebbe sembrare un’impresa impossibile. Ma non preoccuparti, in questo articolo ti spiegheremo cosa serve per ottenere la cittadinanza italiana per discendenza e quali documenti presentare.

Cittadinanza Italiana: Come Ottenerla per Discendenza

cittadinanza italiana

Ius sanguinis, ius soli e ius culturae. Cosa sono?

Lo ius soli prevede che la cittadinanza sia acquisita per il fatto di essere nati sul territorio dello stato e non è prevista in Italia, eccetto in rari casi (figlio di ignoti, apolidi o impossibilità di trasmissione della cittadinanza dei genitori).

Lo ius culturae è l’opportunità di concedere la cittadinanza ai minori stranieri che sono nati o vivono da un certo numero di anni in un Paese e che abbiano svolto almeno un ciclo scolastico in Italia.

La ius sanguinis, è il principio della cittadinanza per discendenza, cioè l’acquisizione della cittadinanza da genitore a figlio. Questo concetto della trasmissione della “italianità” per discendenza è legato alla storia delle migrazioni di massa dall’Italia verso altre nazioni, come Brasile, Argentina, Stati Uniti.

Ora che abbiamo fatto un po’ più di chiarezza, possiamo dire che la cittadinanza italiana è trasmessa secondo il principio dello ius sanguinis da genitore a figlio. 

La cittadinanza italiana si trasmette quindi per sangue e cioè un genitore italiano genera figli italiani, indipendentemente da dove essi nascano (Art. 1 legge 5 febbraio 1992, n.91). Questo si traduce nella possibilità da parte di cittadini stranieri che abbiano un genitore o un avo italiano (anche di seconda, terza, quarta generazione e oltre) di diventare a tutti gli effetti cittadini italiani. Attenzione però: se abbiamo detto che la cittadinanza italiana si trasmette da padre a figlio senza limiti di generazione a condizione che né il richiedente né gli ascendenti abbiano mai rinunciato alla cittadinanza italiana, la trasmissione della cittadinanza per linea materna è possibile solo per i figli nati dopo il 1° gennaio 1948. 

Ma entriamo nel vivo della questione e capiamo come ottenere la cittadinanza italiana per discendenza

Se sei interessato a ottenere la cittadinanza italiana dovrai:

  • dimostrare la discendenza da un soggetto originariamente cittadino italiano (l’avo emigrato)
  • provare l’assenza di interruzioni nella trasmissione della cittadinanza. Cioè la mancata naturalizzazione straniera dell’avo prima della nascita dei figli e l’assenza di dichiarazioni di rinuncia alla cittadinanza italiana da parte dei discendenti successivi prima della nascita della successiva generazione (per dimostrare che la catena di trasmissione della cittadinanza non si è interrotta).

La discendenza deve essere dimostrata tramite gli atti di stato civile (nascita, matrimonio) e la domanda, corredata dalla documentazione, deve essere presentata alla rappresentanza diplomatica italiana nel paese in cui risiedi. Ma quali documenti ti serviranno?

Cittadinanza Italiana: Elenco Documenti 

cittadinanza italiana

Ecco la lista completa e aggiornata dei documenti da presentare per la domanda di cittadinanza italiana per discendenza. Ti ricordiamo di far sempre riferimento alla documentazione che ti verrà richiesta dall’Ufficio Consolare italiano del Paese in cui risiedi.

Per dimostrare che sei in possesso della cittadinanza italiana dovrai presentare tutta la documentazione riguardante il parente cittadino italiano per provare la linea di sangue “italiana” di cui fai parte:

  • atto di nascita del parente partito dall'Italia ed emigrato all'estero, rilasciato dal Comune italiano di nascita. Questo documento riporta i dati essenziali ricavati dall’atto di nascita e può comprendere (a discrezione dei singoli comuni) eventuali annotazioni marginali come orario di nascita, nominativi dei genitori, data di matrimonio, nominativo del coniuge etc. Puoi ottenere l’atto di nascita online comodamente sul PC: un nostro incaricato si recherà presso gli uffici Comunali al posto tuo!
  • atti di nascita tradotti e legalizzati, di tutti i suoi discendenti in linea retta, compreso il tuo
  • atto di matrimonio del parente italiano emigrato, tradotto e legalizzato se formato all'estero; la Copia Integrale Atto di Matrimonio è la fotocopia autenticata dell’atto riportato sul registro di stato civile in cui sono presenti i dati dei coniugi: nomi e cognomi, date e luoghi di nascita, data di matrimonio. Inoltre può contenere eventuali annotazioni marginali: nome del parroco, nome della chiesa, residenza, cittadinanza, regime patrimoniale (comunione/separazione dei beni), divorzio. Se il matrimonio è avvenuto in Italia, potrai ottenere l’atto di matrimonio online comodamente sul PC: un nostro incaricato si recherà presso gli uffici Comunali al posto tuo!
  • atti di matrimonio dei suoi discendenti, in linea retta, compreso quello dei tuoi genitori
  • certificato rilasciato dalle competenti autorità dello Stato estero di emigrazione, attestante che l'avo italiano non acquistò la cittadinanza dello stato estero di emigrazione anteriormente alla nascita dell'ascendente interessato.
  • certificato di morte, se il parente italiano è deceduto

Cittadinanza Italiana: la Procedura

cittadinanza italiana

La procedura per il riconoscimento si sviluppa nei passaggi di seguito indicati:

  • accertare che la discendenza abbia inizio da un avo italiano (non ci sono limiti di generazioni);
  • accertare che l'avo cittadino italiano abbia mantenuto la cittadinanza sino alla nascita del discendente. La mancata naturalizzazione o la data di un'eventuale naturalizzazione dell’avo deve essere comprovata mediante attestazione rilasciata dalla competente Autorità straniera;
  • comprovare la discendenza dall'avo italiano mediante gli atti di stato civile di nascita e di matrimonio; questi atti che devono essere in regola con la legalizzazione, se richiesta, e muniti di traduzione ufficiale.
  • attestare che né il richiedente né gli ascendenti hanno mai rinunciato alla cittadinanza italiana interrompendo la catena di trasmissione della cittadinanza, mediante appositi certificati rilasciati dalle competenti Autorità diplomatico consolari italiane.

La domanda va presentata agli Uffici Consolari italiani nel Paese in cui hai la residenza legale

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali