Università: in arrivo il taglio delle tasse

| famiglia
tasse universitarie

Novità all’orizzonte per matricole e studenti universitari. Possibili tagli alle tasse universitarie e sconti in base all’Isee.

Pagare meno tasse per frequentare l’università? Per molte famiglie italiane il sogno presto può diventare realtà. Il ministro Gaetano Mandredi ha inviato un decreto in proposito alla Conferenza dei rettori in cui vengono fissati alcuni vincoli per l’erogazione agli atenei dei 165 milioni stanziati dal decreto Rilancio per favorire le iscrizioni.

Come verranno ridotte le tasse universitarie? In altre parole, in che modo funzionano gli incentivi e come sarà possibile pagare meno per frequentare l’Università?

Il provvedimento messo a punto dal ministero dell’Università prevede una no tax area per le famiglie con un Isee inferiore o uguale a 20mila euro (fino a questo momento, la soglia era fino a 13mila euro) e uno sconto dal 10% all’80% a seconda del reddito familiare per chi ha un Isee tra 20mila e 30mila euro. Per il calcolo dell'Isee avrai bisogno di una serie di documenti, tra cui i dati catastali degli immobili intestati al tuo nucleo familiare. Potrai trovarli all'interno di una visura catastale. Richiedine una online in pochi click!

No Tax Area: i Requisiti

tasse universitarie

Ad oggi, per rientrare nella no tax area (e cioè all’interno della soglia di reddito entro la quale le tasse universitarie dovute sono pari a zero) è necessario possedere uno dei seguenti requisiti:

  • per gli studenti appena immatricolati, avere un Isee inferiore a 13mila euro;
  • per gli studenti iscritti al secondo anno, avere almeno 10 crediti formativi;
  • per gli studenti iscritti dal terzo anno in su, avere almeno 25 crediti formativi. In ogni caso, negli ultimi due casi, gli studenti devono essere in regola con gli studi o, al massimo, essere fuori corso di un anno.

Per finanziare la no tax area, il Governo intende destinare 50 dei 165 milioni stanziati, per evitare il calo delle iscrizioni. Invece, altri 65 milioni verranno dedicati al taglio delle tasse universitarie per chi ha un Isee fino a 30mila euro.

Taglio delle Tasse Universitarie

tasse universitarie

Altri 65 milioni verranno dedicati al taglio delle tasse universitarie per chi ha un Isee fino a 30mila euro. Lo sconto viene così ripartito:

  • 80% in meno per chi ha un Isee tra 20mia e 22mila euro;
  • 50% in meno per chi ha un Isee tra 22mila e 24mila euro;
  • 30% in meno per chi ha un Isee tra 24mila e 26mila euro;
  • 10% in meno per chi ha un Isee tra 28mila e 30mila euro.

Un ulteriore aiuto, finanziato con i 50 milioni di euro che restano, arriverà dalle singole università, che possono scegliere tra:

  • innalzamento della no tax area oltre i 20mila euro o sconto previsto tra 20 e 30mila euro;
  • esonero totale per i nuclei familiari particolarmente colpiti dalla crisi (da dichiarare con autocertificazione);
  • esonero parziale per altre categorie di studenti.

Altro obiettivo, aumentare il numero delle borse di studio grazie ad uno stanziamento di 40 milioni di euro previsto nel decreto Rilancio.

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali