Congedo Parentale Straordinario di 30 giorni, come si Ottiene

| famiglia
Congedo Parentale Straordinario

Il congedo parentale straordinario è retribuito al 50% e rivolto ai genitori lavoratori che possono chiedere fino a 30 giorni, da calcolare dal 5 marzo, per figli fino a 12 anni. Ecco a chi spetta e come fare domanda

Dal 1° aprile, se sei un lavoratore dipendente del settore privato, collaboratore iscritto alla Gestione separata e autonomo potrai fare richiesta del congedo straordinario di 30 giorni. Si tratta di un periodo di congedo dal lavoro (godibile in maniera continuativa o frazionata) e pagato al 50% dello stipendio.

La domanda andrà presentata tramite il portale Inps, contact center e patronati e potrà anche riguardare periodi di astensione precedenti alla data di presentazione, (basta che non siano anteriori al 5 marzo).

Congedo Parentale Straordinario, A Chi Spetta

Congedo Parentale Straordinario

Il congedo parentale straordinario è stato introdotto con il decreto del 17 marzo per la cura dei minori durante il periodo di chiusura delle scuole. Si tratta di un periodo di 30 giorni (quindi se hai già usufruito dei 15 giorni previsti dal Cura Italia te ne spettano altri 15), indennizzato al 50% della retribuzione e coperto da contribuzione figurativa. I permessi sono richiedibili anche separatamente ma devono essere goduti alternativamente tra i due genitori e valgono per il nucleo familiare (iscritto nello stesso stato di famiglia), pertanto in caso di più figli non si ha diritto a più di 30 giorni di permesso totali.

Ma a chi spetta?

  • genitori lavoratori dipendenti del settore privato, genitori lavoratori iscritti alla Gestione separata, genitori lavoratori autonomi iscritti all’Inps e dai genitori dipendenti pubblici.
  • a genitori di figli fino a 12 anni, spettano 30 giorni retribuiti con un’indennità del 50% dello stipendio e viene garantita la contribuzione Inps figurativa. Lo stesso trattamento è previsto senza limite di età per chi ha figli portatori di handicap riconosciuti in situazione di gravità, purché siano iscritti a scuole di ogni ordine e grado o ospitati in centri diurni a carattere assistenziale. Questi congedi retribuiti spettano senza limite di età per figli disabili in condizione di gravità;
  • a genitori di figli fino a 16 anni spettano congedi non retribuiti e senza contribuzione figurativa, ma senza limite massimo temporale, infatti sono richiedibili per tutto il periodo di chiusura dei servizi educativi di ogni ordine e grado.

Sono compatibili e utilizzabili in sovrapposizione con il congedo parentale straordinario:

  • la malattia dell'altro genitore;
  • i congedi di maternità/paternità utilizzati dall'altro genitore in caso di più figli;
  • il lavoro svolto in forma di smart working dall'altro genitore che è ovviamente impossibilitato a seguire il bambino;
  • le ferie dell'altro genitore;
  • aspettativa non retribuita.

Non si può usufruire del congedo:

  • se è già stata presentata la domanda per il bonus baby sitter
  • se un genitore usa il permesso covid-19 l'altro genitore non può utilizzare in contemporanea eventuali congedi parentali residui o riposi per allattamento;
  • se l’altro genitore è disoccupato/non lavoratore o se percepisce altri strumenti di sostegno del reddito (CIGO, CIGS, CIG in deroga, Assegno ordinario, CISOA, NASpI e DIS-COLL). Se l'integrazione salariale è per riduzione dell'orario di lavoro, quindi il genitore continua a lavorare seppur con orario ridotto, può richiedere il congedo.

Tali condizioni devono essere autocertificate dal richiedente al momento della presentazione telematica della domanda.

Allo stesso modo verrà respinta l’eventuale domanda per il bonus baby sitter presentata dal genitore appartenente a un nucleo familiare in cui sia già in corso un congedo Covid-19.

Congedo Parentale Straordinario, Come Fare Domanda

Congedo Parentale Straordinario

L’Inps ha comunicato la procedura per compilare e trasmettere le domande di congedo parentale Covid-19 e per richiedere giorni di permesso aggiuntivi per assistere familiari disabili. Le domande possono essere inviate tramite:

  • codice PIN rilasciato dall’Istituto, oppure titolari un sistema certificato di riconoscimento individuale (SPID, CNS, CIE);
  • patronato
  • contact center integrato, utilizzando il PIN, chiamando da rete fissa il numero verde gratuito 803.164 oppure da rete mobile, a pagamento, il numero 06 164.164.

Per ottenere i permessi, i genitori che ne hanno fatto già richiesta a partire dal 5 marzo scorso non devono fare nulla, perché i periodi di congedo vengono convertiti direttamente dall’Inps. Chi ne vuole fare richiesta, deve utilizzare la procedura di congedo parentale già prevista sul sito dell’Inps tra i servizi online, presentando la relativa domanda anche al proprio datore di lavoro. I genitori che devono richiedere i permessi non retribuiti fanno richiesta solo al datore di lavoro.

  • I dipendenti pubblici non devono fare richiesta all’Inps, ma esclusivamente all’amministrazione di appartenenza.
  • Per i lavoratori iscritti solo alla gestione separata dell’Inps che hanno figli fino a 12 anni o portatori di handicap riconosciuto come grave i permessi sono retribuiti al 50% del reddito individuato annualmente come base per il calcolo dell’indennità di maternità. Le domande possono essere presentate tramite il portale dell’Inps predisposto ad hoc. Chi ha figli di età inferiore ai 3 anni invece, può già far domanda utilizzando la procedura di congedo parentale già prevista dalla normativa.
  • Per gli autonomi iscritti alle gestioni Inps che hanno figli fino a 12 anni o portatori di handicap riconosciuto come grave i permessi sono retribuiti al 50% della retribuzione convenzionale stabilita dalla legge in base al tipo di lavoro autonomo svolto. Le domande possono essere presentate tramite il portale dell’Inps predisposto ad hoc. Chi ha figli di età inferiore all’anno invece, può far domanda utilizzando la procedura di congedo parentale già prevista dalla normativa.

Altri articoli che potrebbero interessarti:


pratiche.it
Visure e Certificati Online
Richiedi Subito

Rimani sempre aggiornato

Ricevi una volta al mese consigli e guide gratuite sulle pratiche riguardanti auto, casa e lavoro.

Chi siamo

BurocraziaFacile.it è il sito d'informazione che ti aiuta a trovare soluzioni semplici e veloci alle pratiche di tutti i giorni con categorie dedicate al mondo della casa, dell'auto e del lavoro.

Le guide gratuite ti mostrano passo dopo passo le procedure per completare le tue pratiche e ottenere tutti i documenti necessari.

La sezione novità ti consente di rimanere aggiornato sulle ultime notizie, incentivi e scadenze della burocrazia.


Feed Rss

Dubbi o domande?

Scrivici un messaggio e ti risponderemo il prima possibile.

Privacy

Privacy Policy


Burocraziafacile.it
è un progetto di Script Media Group Ltd


90 Leinster Road
Rathmines Dublin 6
Vat IE​3458266BH

Note legali